Mercedes-Benz classe B a partire dal 2011

L'elegante Sport Tourer
La seconda generazione della classe B, è stata lanciata sul mercato nel 2011 come primo modello della nuova generazione di auto compatte della Mercedes Benz ed ha stabilito nuovi criteri di riferimento nel segmento delle auto compatte. La robusta monovolume di un tempo si è trasformata nell'agile Sport Tourer, più ampia, più comoda e più sicura del suo predecessore e dotata della più moderna tecnologia. Anche in merito all'affidabilità, l'attuale classe B spicca in modo particolare: Nel report delle auto usate 2018 la vettura ha conquistato la vittoria nella classe delle monovolume, come già successo negli anni 2016 e 2014 .

Grazie ad un'altezza esterna inferiore di quasi cinque centimetri e ad elementi di design dinamici, la Mercedes presenta una linea più piena e sportiva. Pertanto l'abitacolo, realizzato con materiali di qualità, offre più libertà di movimento per la testa e per le gambe sui comodi sedili.

La dotazione opzionale del sistema Easy-Vario-Plus offre numerose soluzioni per variare la capacità di carico. Grazie ai sedili posteriori regolabili longitudinalmente e il sedile del passeggero anteriore ribaltabile, l'abitacolo è predisposto al trasporto di bagagli ingombranti con pochi e semplici gesti. Il normale bagagliaio da 488 litri è ampliabile di circa un terzo, con i sedili posteriori ribaltati, arrivando a 1547 litri. 

Il baricentro abbassato in combinazione con l'assale posteriore a quattro bracci e lo sterzo preciso rendono inoltre la classe B un veicolo particolarmente agile. Il comfort delle sospensioni è buono e, per la gioia dei guidatori sportivi, è invece disponibile l’assetto sportivo opzionale, dalla taratura più rigida.

Per quanto riguarda il sistema di trazione, la monovolume Mercedes ha adottato una serie di motori e cambi efficienti di nuova generazione. Per i veicoli a benzina la gamma va da un motore a benzina a quattro cilindri da 1,6 litri nella B 160 con 102 CV/75 kW, fino alla B 250 che offre una potenza di 211 CV/155 kW. 

La gamma dei motori diesel a basso consumo, con iniezione diretta Common Rail si estende dalla B 160 d con 90 CV/66 kW fino alla B 220 d con 177 CV/130 kW. I modelli più recenti consumano di norma appena più di 4 litri ogni 100 km. La 180 d raggiunge, con un consumo medio di 3,6 litri e 94 grammi di CO2 la classe di efficienza A+. Il cambio a doppia frizione e 7 marce consente un notevole comfort di marcia. Oltre a questi, dalla catena di montaggio sono uscite anche le versioni a metano, elettriche e a trazione integrale 

Inoltre la classe B mette a disposizione le più moderne tecnologie di sicurezza nella classe delle auto compatte. Come dotazione di serie, è dotata di un sistema di segnalazione anticollisione con assistente alla frenata adattivo a bordo, che protegge dai casi più comuni di tamponamento. Fa il suo ingresso nella categoria delle auto compatte anche il sistema di protezione preventiva dei passeggeri Pre-Safe. Sono anche disponibili una serie di ulteriori sistemi di assistenza, come l'assistente per luci abbaglianti adattive, il sistema di rilevamento stanchezza del conducente, l'assistente al controllo dell'angolo cieco e l'assistente  al mantenimento/deviazione dalla corsia.

Commento 2018
La classe B della 2a generazione non presenta particolari punti deboli e pertanto si posiziona molto bene in tutti i gruppi costruttivi. Di quando in quando, in occasione della revisione obbligatoria si segnalano veicoli con difetti alle luci come ad esempio l'illuminazione difettosa della targa o la regolazione errata dei fari anabbaglianti. In casi molto rari la memoria difetti contiene difetti relativi ai gas di scarico. Un'informazione: la classe B è disponibile anche in un modello completamente elettrico denominato B250e e in questa versione può percorrere fino a 200 km.

Visualizza dettagli veicolo