Audi TT a partire dal 2006

Chic e agile
L’Audi TT segue le orme della Porsche non solo in materia di linguaggio progettuale. Anche per quanto riguarda le prestazioni di guida l'auto sportiva si accoda alla collega del gruppo, prodotta a Zuffenhausen. La seconda generazione della TT, prodotta dal 2006 al 2014, brilla, sia nella versione Coupé che in quella Roadster, per l'ottima lavorazione e per l'agile maneggevolezza. 

Per essere precisi la Coupé è una vettura a 2+2 posti, che offre molto spazio sui comodi sedili anteriori sportivi. I ridotti strapuntini posteriori offrono ad ogni modo il vantaggio pratico di consentire l'aumento di volume del bagagliaio, in caso di necessità, da 292 litri fino a 700 litri. 

I guidatori della Roadster, dal telaio irrigidito torsionalmente, quando si tratta di bagagli devono invece limitarsi, in quanto uno spazio di 250 litri è tutto ciò che il bagagliaio può offrire. L'elegante capote in tessuto imbottito della versione TTS si apre e si chiude elettricamente in pochi secondi. Durante la marcia a capote abbassata si può migliorare il comfort grazie al deflettore antiturbolenza opzionale, anch'esso ad azionamento elettrico. 

Sulla strada l'Audi TT si segnala per la sicura tenuta, la spiccata agilità e la sterzo preciso. Il telaio è, a maggior ragione nelle varianti RS, di serie del tipo sportivo, realizzato con una struttura rigida. Per una guida più confortevole si consiglia un modello con assetto adattivo, che è uno standard nella versione TTS. 

Anche se i motori "entry-level" come il motore a benzina TFSI da 1.8 (160 CV/kW) o il diesel TDI da 2.0, di potenza analoga, non possono certo definirsi dei mostri di potenza, è a partire dal TFSI 2.0 con una potenza di 211 CV/155 kW che si inizia a fare sul serio Con la trazione Quattro l'auto accelera da zero a cento in 5,7 secondi e raggiunge la velocità massima di 243 km/h. Il ruolo di modello di punta è svolto dal 2.5 TT RS Plus, che sprigiona 360 CV/265 kW e una coppia dalla potenza di 450 Newton/metro. Quasi tutti i modelli dispongono di trazione integrale e di cambio opzionale a doppia frizione. I guidatori della Roadster, cioè della spider, possono avere a disposizione l'intera gamma di motori della coupé. Il restyling del 2010 ha introdotto soprattutto modifiche alla gamma dei motori. L'aspetto della vettura è rimasto sostanzialmente inalterato.

Oltre a quattro airbag e al Controllo Elettronico della Stabilità (ESC), nella TT Coupé e nella TT Roadster, sono ugualmente disponibili di serie il telaio sportivo, i sedili sportivi e i cerchi in metallo leggero da 17 pollici. Nella versione TTS si aggiungono fari bi-xeno, telaio adattivo e imbottitura parzialmente in pelle. 

Commento 2018
La seconda generazione dell'Audi TT risulta molto affidabile all'aumento del rendimento chilometrico, il che la rende piacevolmente degna di nota nella classifica delle auto sportive di DEKRA. Quest'auto sportiva non presenta, diversamente dalla tendenza tipica di questa classe, gravi problemi nemmeno per quel che riguarda il telaio e i freni. Un po' più frequenti sulla TT sono solo i fari non correttamente registrati e anelli di tenuta difettosi sugli alberi motore.

Visualizza dettagli veicolo