Mercedes –Benz Sprinter dal 2006, 2a generazione

Uno per tutti
Per i veicoli commerciali da 3,5 tonnellate il Mercedes-Benz Sprinter rappresenta la quintessenza di un'intera classe di veicoli, presente ovunque sulle strade per servizi di corriere e consegna pacchi, come veicoli per artigiani e furgoni aziendali. La seconda generazione dello Sprinter, introdotta nel 2006 ha messo alla prova la propria affidabilità nel Report delle auto usate DEKRA del 2018 e ha riportato la vittoria nella classe dei veicoli commerciali, cioè dei furgoni. Il verdetto dei periti: "Lo Sprinter di seconda generazione è uno dei migliori veicoli nella sua classe e si posiziona in ogni categoria al di sopra della media."

Che sia furgone commerciale, minibus, autocarro a pianale o furgone autotelaio lo Sprinter è disponibile in una gamma di varianti pressoché infinita. Da tre a cinque tonnellate di peso totale, tre passi delle ruote, quattro lunghezze, da 5 a 7 metri cubi di volume di carico, tre altezze del tetto, e moltissimi equipaggiamenti speciali rendono possibili configurazioni tagliate su misura a seconda della destinazione d'uso. Solo per quanto riguarda la carrozzeria, il peso e la trazione sono selezionabili più di 1.000 modelli di base.

La seconda edizione del veicolo campione di vendite presente in tutto il mondo, in circa 130 Paesi, è equipaggiato di base con potenti motori diesel CDI a quattro e cinque cilindri, con cilindrata da 2,1 l 2,7 l, che dispongono di iniezione diretta e tecnologia Common Rail. La gamma di potenza spazia da 84 CV/62 kW fino al diesel V6 da tre litri con 184 CV/135 kW e una coppia di 400 Newton/metro. Inoltre la gamma comprende una versione a benzina V6 da 3,5 l, con 258 CV/190 kW. Nel 2009 sono entrati nello Sprinter nuovi motori diesel a quattro cilindri a corsa lunga, della classe di emissione Euro V, che hanno una potenza tra 95 CV/70 kW e 190 CV/140 kW. 

A partire dall'ulteriore evoluzione di ampia portata del 2013 l'intera gamma di modelli è disponibile con motori della classe di emissione Euro VI. Allo stesso tempo il gruppo motopropulsore, compreso il cambio e gli assali posteriori, sono stati rivisti, in modo da aumentarne l'efficienza. Questo abbassa nei veicoli con pacchetto Blue Efficiency Plus il consumo medio per la versione minibus (Kombi) a 6,3 litri e per la versione furgone commerciale a 6,9 litri ogni 100 km. Allo stesso tempo è arrivata al nastro di partenza anche la trazione integrale selezionabile 4ETS con distribuzione variabile della coppia. 

Il motore diesel da 2,1 litri è disponibile, in tre livelli di potenza, 90 CV/70 kW e 163 CV/120 kW. Come motorizzazione di punta viene proposto un motore diesel a sei cilindri, da tre litri con 190 CV/140 kW e 440 Nm come coppia. Inoltre la Mercedes-Benz offre una versione a benzina a quattro cilindri da 1,8 l, ad iniezione diretta, che mette in campo 156 CV/115 kW ed è disponibile anche in versione a metano e a benzina. 

La vasta dotazione di sicurezza è stata ulteriormente integrata nel 2013. Così l'Assistente al vento laterale festeggia la sua prima mondiale per i furgoni nello Sprinter, uno strumento che compensa gli effetti delle raffiche di vento sul veicolo nell'ambito delle possibilità fisiche. Si tratta di una funzione del Controllo Elettronico della Stabilità (ESC) adattivo, di serie, che comprende, tra le altre cose il controllo della trazione ASR (sistema anti slittamento), l'assistente alla frenata, la regolazione in funzione del carico e il controllo del sottosterzo. Nuovi sono anche l'assistente opzionale per la distanza, l'assistente per l'angolo morto nonché l'assistente per gli abbaglianti e l'assistente per il mantenimento della corsia.

Commento 2018
Lo Sprinter della seconda generazione è uno dei migliori veicoli della sua classe. I collaudatori DEKRA hanno ben poco da eccepire, poiché lo Sprinter si posiziona in ogni categoria al di sopra alla media - la Mercedes ha eliminato con successo i punti deboli del suo predecessore. Di quando in quando, la corsa della leva di azionamento del freno di stazionamento è troppo lunga e occasionalmente si rilevano parabrezza con crepe. Ad elevati chilometraggi si consiglia inoltre di dare uno sguardo ad eventuali difetti delle teste delle barre di accoppiamento, nonché ai differenziali che perdono olio.

Visualizza dettagli veicolo